L'dentikit dell'espatriato

Statistiche e caratteristiche

Statistiche e caratteristiche
In cosa gli espatriati differiscono dal resto della popolazione? Sebbene i dati a livello mondiale di cui oggi disponiamo non siano esaustivi, esistono delle fonti d'informazione che ci possono aiutare ad individuare alcuni tratti e caratteristiche comuni tra gli espatriati.

Se si considerano gli immigrati nel loro insieme, bisogna tenere presente che ci sono grosse differenze tra nazionalità e nazionalità, tra paese e paese.

Tuttavia, nel complesso, possiamo dire che gli espatriati tendono ad avere un livello d'istruzione e uno status socio-economico superiore alla media. Inoltre, sono una categoria che si trova a dover affrontare problemi particolari, dovuti alla loro condizione di emigranti (come per esempio imparare una nuova lingua).

Più acculturati

Gli espatriati provenienti da paesi più sviluppati hanno ricevuto un'istruzione migliore rispetto alla media. Secondo alcune statistiche dell'OECD , la percentuale dei lavoratori che decidono di trasferirsi in un altro paese è più altra tra quelli qualificati.

Expatriates - expatriation rate by country

Uno dei più impressionanti esempi di "fuga di cervelli" è rappresentato dal Regno Unito: circa il 5,6% dei Britannici vive all'estero. Questa percentuale raddoppia arrivando fino al 12,2% se si considerano solo i lavoratori altamente qualificati. In altre parole, più di un lavoratore qualificato su dieci vive all'estero. Leggi l'articolo Brits leaving the UK nel nostro blog.

Gli stipendi degli espatriati

Gli stipendi degli espatriati spesso sono cospicui. Nel 2007 un espatriato britannico guadagnava mediamente £67,000 (~€80,000) all'anno, ovvero il 43% in più rispetto ai propri compatrioti (ricerca realizzata da NatWest IPB nel 2008).

Più del 30% degli espatriati percepisce uno stipendio di circa £100,000 (~€120,000) all'anno (secondo una ricerca del 2008 dell'HSBC Expat Explorer). Oltre al loro regolare stipendio, gli espatriati ricevono spesso dei benefici che un normale impiegato può solo sognarsi come: aiuti economici per coprire le spese di trasferimento e d'insegnamento, e alcuni bonus riguardanti la famiglia come la copertura delle spese per scuole private.

Stile di vita elevato

Molti espatriati si possono concedere più lussi di quanto non facessero nel loro paese d'origine. Questo è dovuto probabilmente al fatto che, non solo percepiscono uno stipendio più elevato ma godono anche di tutti quei benefici extra sopra menzionati.

Expatriate benefits and luxuries

Più della metà degli espatriati (58%) risparmia e investe di più che nel proprio paese, nonostante abbia un tenore di vita più elevato. Infatti, una volta arrivati nel nuovo paese, gli espatriati tendono ad aumentare le spese per il cibo (+25%), shopping (+22%), alloggio (+18%) ed attività sociali (+15%) (HSBC Expat Explorer, 2008). Ciononostante, si possono permettere alcuni lussi come assistenza sanitaria e istruzione per i figli private.

Lingua e altri problemi

Quando si trasferiscono, gli espatriati si trovano a dover afforntare una serie di problemi. Molti di loro non parlano la lingua del paese in cui si trasferiscono, anche se ultimamente sono sempre di più quelli che cercano d'impararla. La barriera linguistica crea difficoltà comunicative e fa sì che aumenti la domanda di servizi specializzati. Nonostante i problemi di tipo linguistico e sfatando il mito dell'espatriato che si autoghettizza, sono molti gli espatriati che cercano d'integrarsi e fare amicizia con gli abitanti del luogo.